Cerca nel blog

sabato 6 aprile 2013

I RICORDI: COMBUSTIBILE PER ALIMENTARE LA VITA

"La MEMORIA UMANA è veramente qualcosa di strano: c'è conservata dentro un sacco di roba inutile, un sacco di cianfrusaglie, come in un cassetto. Mentre le cose importanti, quelle realmente necessarie, svaniscono una dopo l'altra. (...)
Per la gente i RICORDI sono solo un combustibile per alimentare la vita. Che un ricordo sia importante o meno, in pratica fa lo stesso, è soltanto combustibile. La vita va avanti comunque. Un foglio di giornale, un libro di filosofia, una stampa erotica, una mazzetta di biglietti da diecimila... è uguale, quando finiscono nel fuoco, diventano semplici fogli di carta. Per il fuoco, sono soltanto fogli di carta, niente di più. Bè, con i ricordi è la stessa cosa. Quelli importanti, quelli così così, quelli completamente inutili, sono solo combustibile, tutti quanti senza distinzione. (...) E se per caso io quel combustibile non ce l'avessi, se il cassetto dei ricordi dentro di me non esistesse, penso che già da un bel po' sarei stata spezzata in due di netto. Sarei morta (...). Che si tratti di cose importanti o di cavolate, è perché riesco a pescare nel cassetto tanti ricordi, uno dopo l'altro, che posso continuare a modo mio a tirare avanti, anche se questa esistenza mi sembra un brutto sogno. Quando penso di non farcela più, quando sto per gettare la spugna, in qualche modo riesco sempre a venirne fuori."
da "AFTER DARK" di Murakami Haruki

2 commenti:

  1. ma sai che proprio in questi giorni volevo comprare un libro di Haruki, autore che nn ho mai letto...io e te siamo sempre in sintonia sulle letture! ciao! BACI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Audi: che meraviglia! :) un caro saluto e... buone letture!

      Elimina